Contatore Visite

Sei il Visitatore Numero:

Chi è online

 29 visitatori online
Demografici PDF Stampa E-mail

Responsabile: Di Lorenzo Piergiorgio

Responsabile del Procedimento: Di Costanzo Marilena

Orari e Giorni di Ricevimento: in vigore dal 16/6/2014

dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08:30 alle 12:30

Sabato dalle ore 09:00 alle 12:00

Pomeriggio:  chiuso

Tel: 085 848219   Fax: 085 848540

Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 



DECERTIFICAZIONE  ART. 15 LEGGE 183 DEL 2011

 

Entrano in vigore le nuove norme che vietano di emettere Certificati da produrre alle Pubbliche Amministrazioni e ai Privati gestori di pubblico servizio. Gli stessi dovranno accettare le autocertificazioni dei Cittadini o richiedere direttamente agli Enti interessati i dati necessari. I Comuni sono comunque tenuti a rilasciare Certificati ai Cittadini che ne fanno richiesta, gli stessi potranno essere utilizzati solo tra privati e i certificati dovranno riportare, a pena di nullità, la seguente frase: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".

L'autocertificazione è una dichiarazione, sottoscritta dall'interessato, che sostituisce i certificati (es. residenza, titolo di studio, lavoro ecc.) o gli atti di notorietà.

L’autocertificazione è gratuita e gli Enti Pubblici, così come le società concessionarie di pubblico servizio, hanno l’obbligo di accettarla. Per l'autocertificazione e Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà è possibile usare i modelli di autocertificazione on-line. La dichiarazione deve vertere su stati, fatti o qualità personali a diretta conoscenza del dichiarante. I cittadini extracomunitari possono usare l’autocertificazione solo se:- sono legalmente residenti in Italia;- la dichiarazione deve contenere dati la cui veridicità può essere accertata da soggetti pubblici o privati italiani.

Non è più consentito al Servizio demografico emettere certificati anagrafici e di stato civile diretti ad altre pubbliche amministrazioni e a privati gestori di pubblici servizi.

I cittadini possono utilizzare l’autocertificazione e la dichiarazioni sostitutiva dell’atto di notorietà: le pubbliche amministrazioni e i gestori di pubblici servizi sono obbligati ad accettarle (art. 15, legge n. 183/2011).

Gli enti pubblici possono richiedere dati o loro conferma all'Ufficio Demografico inoltrando la richiesta mediante fax o mediante Posta Elettronica Certificata.

DOCUMENTI - NORMATIVA

Direttiva n. 14 del 2011 - "Adempimenti urgenti per l'applicazione delle nuove disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive

Direttiva del Ministro su adempimenti urgenti in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive ........”

modulistica